Telefono
0289309377

Contatto Immediato
Whatsapp

Telefono
0289309377

Contatto Immediato
Whatsapp

Glicole propilenico e etilenico.

Glicole propilenico e etilenico: vediamo le differenze:

Il glicole propilenico è un composto organico sintetico che ha la formula chimica C3H8O2 moderatamente tossico.
Il glicole etilenico è un composto liquido alcolico sciropposo con la formula chimica C2H6O2, tossico.

I NOSTRI PRODOTTI

Indicato per:
Circuiti raffreddamento/riscaldamento e Pannelli Solari
NO alimentare

Indicato per:
Settore Alimentare
Pannelli Solari

Applicazioni NO ICE  / NO ICE  P

Applicazioni NO ICE  / NO ICE  P

(glicole etilenico)

Multifunzionale idoneo per impianti di condizionamento, torri di raffreddamento e radiatori autoveicoli.

  • Come base per i liquidi decongelanti;
  • Nei disinfettanti per mani, Lozioni Antisettiche, e in soluzioni saline;
  • Nelle macchine per creare fumo artificiale da utilizzare nell’addestramento dei pompieri e nelle produzioni teatrali;

  • Come agente refrigerante per birra e vino nei serbatoi frigoriferi di fermentazione;
  • Come fluido nelle presse idrauliche;
  • Come liquido di raffreddamento in sistemi di raffreddamento a liquido;

Applicazioni NO ICE  ECO / ECO  P

Applicazioni NO ICE  ECO / ECO  P

(glicole propilenico alimentare)

Il glicole propilenico si trova comunemente in molti alimenti confezionati, come bevande, condimenti, zuppe essiccate, mix per torte, bevande analcoliche, coloranti alimentari, fast food, pane e latticini.
  • Come base per i liquidi decongelanti in genere

  • Come agente refrigerante per birra e vino nei serbatoi frigoriferi di fermentazione;

  • Come fluido nelle presse idrauliche

  • Come agente refrigerante per cantine vinicole nei serbatoi frigoriferi di fermentazione

  • Come liquido per i pannelli solari

  • Come liquido per gli impianti di stampaggio plastica;

  • Come agente refrigerante per macchine per la produzione del gelato;

  • Come liquido per impianti geotermici;

  • Come liquido per impianti di riscaldamento di edifici;

  • Come liquido di raffreddamento in sistemi di raffreddamento a liquido;

Produzione di Glicole.

Può essere prodotto industrialmente dalla reazione di idratazione dell’ossido di propilene.
Diversi produttori utilizzano sia una reazione non catalizzata ad alta temperatura condotta tra i 200°C (392°F) e i 220°C (428°F), sia una reazione catalizzata da una resina scambiatrice o da piccole quantità di acido solforico o di alcali condotta tra i 150°C (302°F) e i 180°C (356°F).

Il prodotto di reazione contiene il 20% di glicole propilenico, l’1.5% di glicole dipropilenico e una piccola percentuale di altri polipropilen glicoli.
Ulteriore purificazione conduce al propilen glicole di grado industriale o di grado ALIMENTARE che è tipicamente puro al 99.5% o più come il nostro NO ICE ECO P.

La prassi, a livello industriale, è sostituire il glicole etilenico con il glicole propilenico quando sono necessarie condizioni di maggiore sicurezza.

Telefono
0289309377

Contatto Immediato
Whatsapp

Telefono
0289309377

Contatto Immediato
Whatsapp

Proprietà Glicole

E’  il componente dei moderni liquidi anti-gelo per motori ed è usato come agente decongelante negli aeroporti.
Il  glicole propilenico, a differenza dell’etilenico, ha una tossicità molto bassa  e per causare danni significativi alla salute, è necessaria l’ingestione di quantità notevoli.
Entrambi sono estremamente biodegradabili.
Per questa sua bassa tossicità orale cronica,  è stato classificato dalla Food and Drug Administration “generalmente riconosciuto come sicuro” (GRAS sigla in inglese) ed ha autorizzato l’utilizzo come additivo alimentare.

Irritazioni e reazioni allergiche:

PELLE: il contatto prolungato della pelle con il glicole propilenico è essenzialmente non irritante.
OCCHI:  debolmente irritante per gli occhi, e può provocare una congiuntivite temporanea (l’occhio guarisce non appena si rimuove il PG).
INALAZIONE:  l’inalazione di vapori di PG può, in alcuni individui, causare fenomeni di irritazione.
Il glicole propilenico o antigelo non causa sensibilizzazione ed è stata dimostrata l’assoluta assenza di cancerogenicità o genotossicità.
Le ricerche hanno suggerito che i soggetti intolleranti al glicole propilenico, evidenziano delle forme di irritazione, ma che soltanto raramente sviluppano dermatite allergica da contatto.

Azione antigelo:

Il Glicole propilenico viene usato negli antigelo, ma non è tossico.

Tipi d’antigelo:

L’antigelo a seconda dell’uso può assumere caratteristiche e funzioni diverse.

  • Antigelo per il liquido motore.
    proteggere il propulsore dall’eccesso di temperature, che ne comprometterebbero innanzitutto la durata.
    controllo delle temperature dell’olio-motore, in sua mancanza si rischierebbe la sua evaporazione e suoi residui.
  • Antigelo per il carburante.
    In inverno, a temperature sotto allo zero, sia il gasolio che la benzina possono congelare nel serbatoio e l’antigelo per carburante permette di abbassare la temperatura di congelamento e di consentire quindi ad un motore di avviarsi anche a temperature molto basse.
    Tra gli anticongelanti per carburanti vanno ricompresi i cosiddetti “scongelanti” in grado di riportare allo stato liquido il carburante congelato nel serbatoio e nei filtri.
    Gli anticongelanti vengono anche usati per fluidificare gli oli vegetali utilizzate al posto del gasolio, pratica di largo uso negli Stati Uniti.
  • Antigelo per il liquido lavacristalli.
    Anche il liquido della vaschetta lavacristalli è a rischio gelo in inverno. Comunemente in commercio si trovano appositi liquidi che hanno la duplice funzione di detergere i vetri e di evitare il congelamento nelle vaschette.

L’antigelo sintetico abbassa il punto di solidificazione del liquido con cui è miscelato per il fenomeno dell’abbassamento crioscopico.

Caratteristiche generali :

Le caratteristiche chimiche che definiscono un antigelo sono principalmente:
• l’ottima solubilità nel liquido;
• la stabilità nel tempo anche dopo numerosi cicli di raffreddamento;
• l’inalterabilità delle altre caratteristiche del liquido a cui è aggiunto;
• abbassamento del punto di congelamento;
• protezione dei condotti;
• anti-ebollizione.

BASE CHIMICA GLICOLE

GLICOLE PROPILENICO

GLICOLE ETILENICO

In conclusione:
ritroviamo il glicole propilenico nei prodotti anti gelo, soprattutto nell’acqua pressurizzata degli aerei, e nelle macchine teatrali del fumo.
La maggior parte del glicole propilenico prodotto è destinato, alla produzione delle resine in poliestere, plastiche termoresistenti e poliutetani.

CONTATTACI

Telefono
0289309377

Contatto 
Whatsapp

*Le schede tecniche disponibili sul sito possono essere soggette a continue modifiche tecniche e delle normativa in corso, pertanto sono destinate esclusivamente alla consultazione. Per la scheda aggiornata alla data odierna Vi preghiamo di contattare i nostri uffici.

Telefono
0289309377

Contatto Immediato
Whatsapp

Voglio avere maggiori informazioni: